Gela, domani stop all’erogazione idrica: ecco dove saranno posizionate le autobotti di Caltaqua

Avatar
Redazione

Da domani stop alla distribuzione idrica nel centro storico per avviare le prove tecniche per poi attivare la nuova condotta.

Tre giorni senza acqua per migliaia di famiglie e l’attivazione delle procedure di emergenza igienico sanitario.

Caltaqua, nel frattempo, ha individuato i punti dove saranno dislocate le autobotti che garantiranno il servizio sostitutivo di approvvigionamento idrico per le utenze interessate dalla sospensione della distribuzione, a causa dell’esecuzione della prima parte dei lavori di collegamento tra i tratti nuovo e vecchio della condotta “Spinasanta” nel territorio di Gela, al via da domani. Le autobotti saranno dislocate nel piazzale nei pressi della rotatoria tra Via Butera e Via Crispi e all’incrocio tra Via Crispi e Piazza Mercato. Oltre ai due mezzi a servizio delle utenze diffuse, altrettante autobotti serviranno – nel medesimo periodo – le utenze sensibili.

Al fine di non creare eccessivi disservizi all’utenza, gli interventi in questione saranno effettuati in più fasi sulla base di un cronoprogramma definito tra Caltaqua, l’Amministrazione Comunale e l’impresa esecutrice dei lavori. La prima parte dei lavori durerà da domani, martedì 23, a venerdì 26 febbraio. Per effetto di ciò la distribuzione nella zona alta sarà sospesa giovedì 25 febbraio, saltando dunque soltanto un turno, e riprenderà regolarmente sabato 27 febbraio.L’intervento in questione (ID 103, con una dotazione di poco meno di 4,8 milioni di euro) rientra tra quelli relativi alla sostituzione dei tratti di rete idrica vetusta e/o in cattivo stato e finalizzati al miglioramento dell’efficienza delle reti idriche per il contenimento delle perdite e la continuità del servizio (fase 2 – definitivo raggiungimento degli standard qualitativi previsti). 

 Il cronoprogramma degli interventi della seconda fase dei lavori e la conseguente necessaria interruzione della distribuzione idrica, sarà opportunamente e tempestivamente comunicato all’utenza.

Reply