Pubblica Amministrazione: arrivano 50.000 Posti per Dipendenti Pubblici

Avatar
Redazione

In arrivo nuovi posti di lavoro nella Pubblica Amministrazione. Entro il 2021 saranno assunti oltre 50 mila nuovi dipendenti pubblici grazie alla Legge di Bilancio 2021. Questo numero comprende sia le stabilizzazioni di personale (trasformazioni di contratti a tempo indeterminato), sia le nuove assunzioni tramite concorsi pubblici per inserire 29.600 risorse, sia altre procedure assunzionali.

In base a quanto previsto dalla bozza della nuova Legge di Bilancio, attualmente al vaglio del Parlamento in attesa di approvazione, sono migliaia le nuove assunzioni Pubblica Amministrazione che potranno essere effettuate nel 2021. La nuova manovra, che dovrebbe essere approvata entro il 31 dicembre, autorizza infatti la copertura di oltre 50.000 posti di lavoro negli uffici pubblici.

Si tratta di un importante piano di reclutamento che si pone in linea con quello avviato dalla precedente manovra fiscale, grazie allo sblocco totale del turnover nel pubblico impiego e al ritorno al 100% del turnover per il personale statale. I nuovi inserimenti serviranno in parte per la copertura dei posti di lavoro nella PA rimasti vacanti per la cessazione dal servizio dei dipendenti statali, per via del pensionamento e dell’accesso a misure per la pensione anticipata, quali la c.d. Quota 100 e Opzione Donna.

Inoltre, le nuove assunzioni nel pubblico impiego serviranno a rendere più efficienti le PA e a migliorare i servizi, anche nell’ambito del piano di gestione dell’emergenza epidemiologica da coronavirus.

MODALITA’ DI RECLUTAMENTO

Per reclutare il personale da assumere si procederà a stabilizzazioni, proroghe di contratti e altre procedure. Saranno indetti anche nuovi concorsi, che porteranno più di 29.600 assunzioni nelle PA. Si tratterà di procedure concorsuali veloci e digitalizzate, con prove decentrate e test online, che seguiranno le nuove modalità per i concorsi pubblici introdotte con le nuove disposizioni nazionali anti contagio adottate in risposta all’emergenza sanitaria da Covid-19.

ASSUNZIONI E NUOVI CONCORSI 2021

Quali sono le assunzioni previste? Buona parte dei nuovi posti di lavoro Pubblica Amministrazione che saranno coperti nei prossimi mesi riguarda il comparto Scuola. Non mancheranno le assunzioni nella Sanità, nelle Forze dell’Ordine, presso vari Ministeri (MEF, Ministero del Lavoro, Ministero della Giustizia e altri), presso l’Inps e in altre agenzie e enti statali.

Ecco, in dettaglio, le principali assunzioni nell’Amministrazione Pubblica previste per il 2021.

Ministero Istruzione:

  • 25.000 insegnanti di sostegno, da coprire anche mediante i concorsi scuola già banditi.
  • 1.000 assistenti di laboratorio per le scuole primarie e secondarie di primo grado.
  • 1.000 maestre d’asilo;
  • 1.539 ATA ex LSU che saranno stabilizzati tramite concorso.


Ministero Giustizia:

  • 330 magistrati;
  • 3.300 addetti amministrativi;
  • 200 unità per il dipartimento penitenziario;
  • 80 unità per il dipartimento della giustizia minorile.

Forze dell’Ordine:

  • 600 agenti di polizia;
  • 700 carabinieri;
  • 57 operai esperti in tutela ambientale e forestale per l’arma dei carabinieri;
  • 1.300 finanzieri;
  • 1.935 agenti di polizia penitenziaria;
  • 750 vigili del fuoco.

Ministero della Salute:

  • 4.200 specializzandi;
  • 45 dirigenti;
  • 36.635 proroghe di contratti a tempo determinato, di cui 16.570 per infermieri e 7.650 per medici.

Altri enti e amministrazioni:

  • 2.800 addetti alla gestione di fondi europei a tempo determinato;
  • 189 medici Inps;
  • 50 impiegati per l’Agenzia delle entrate;
  • 140 unità di personale per l’Agea;
  • 35 risorse per l’Agenzia nazionale per i giovani;
  • 250 collaboratori coordinati continuativi (co.co.co.) per il Ministero dei beni culturali.

@LavoroeConcorsi.com

Reply